Pseudo Astroblog - Visto che ora vanno di moda i blog ne faccio uno anche io!

Benvenuti in questa parte del sito dedicata alla Astronomia.
Questa "passione" mi è venuta conoscendo Giovanni Del Bianco dell' Osservatorio Tagliamento. Dopo le prime osservazioni stellari e le prime nozioni sul cosmo mi sono informato riguardo la fotografia digitale di oggetti celesti. E' incominciata cosi quasi per caso e vediamo come finirà...

Note tecniche e legenda:

Canon EOS 350D
non modificata (per ora)

Sensibilità
(su fondo giallo)

Canon EOS 350D
modificata (non ancora)

Bilanciamento del bianco
(testo bianco su fondo nero)

I link di colore blu sono collegamenti verso wikipedia, quelli arancioni per tutti gli altri siti.


Foto di Giove

Dopo veramente tanto (credo sia un anno), sono andato dal mio amico Giovannin a fare delle foto a Giove e alle famose 3 stelle. Bella vero? Se volete saperne di più su Giove cliccate qui.


Data: 24/07/2008


Foto della Luna

Girovagando per il mio hard disk ho trovato queste 3 foto della Luna. Mi ero messo in testa di fotografarla ogni sera in modo da avere l'evolversi del ciclo lunare. L'idea non era male peccato che alcune sere era nuvolo o avevo impegni.

26/01/2007

30/01/2007

01/02/2007


Data: 2007


Cometa di Halley

Questa foto è stata fatta dall'Osservatorio Tagliamento di Giovannin nel lontano 1986 quando questa cometa è apparsa nella volta celeste. La Cometa di Halley è visibile ogni 75-76 anni.


Data: 1986


3 Stelle

Dopo averne parlato da un bel pezzo ecco la foto che ho fatto alle 3 stelle. Come si può notare si vede che al centro della foto una parte più scura. Giovannin sta studiando da molto tempo queste stelle. In quella zona scusa capitano fenomeni particolari. Non si capisce se nelle vicinanze di queste stelle ci sia un buco nero o cosa.


Rifrattore 1500 mm

Qui sotto altre foto fatte nel 2003 quando Giovannin studiano il cielo ha trovato queste stelle.

Data: 08/10/2007


Luce cinerea

La Luce cinerea è una particolare luce che colpisce la Luna nei primi giorni del suo sorgere. A differenza delle altre sere in queste si riesce a vedere lo spicchio e l'interno. Per realizzare questa foto è stato utilizzato il metodo HDR. Infatti se si fotografa la Luna normalmente si cattura solo il suo interno o solo il falcetto illuminato. Da quello che ho capito la parte in "ombra" si vede perché i raggi del Sole colpendo la Terra vengono riflessi e colpiscono la Luna.


Rifrattore 1500 mm

Data: 04/06/2007


Saturno e satelliti

Il pianeta Saturno dispone di una quantità elevatissima di satelliti naturali. Molti dei quali hanno un nome. Io sono riuscito a catturane un bel numero. E' stato fatto un fotomontaggio con photoshop di più immagini, da 1/2 secondo, 1", 4", 10", 30", 60". Su questo sito potete trovare altre notizie su Saturno e satelliti.

Rifrattore 1500 mm

Data: 20/04/2007


La nebulosa Conus - terza parte

Questa sera ci ha raggiunto all'Osservatorio Daniele Negro, un esperto astrofilo. E' venuto con la sua camera digitale SXV e abbiamo fotografato sempre la Nebulosa Conus. Software Astroart 3.0, Esposizione: 10 pose da 2 minuti. Cielo fosco.

Newton 2 mt

Data: 23/03/2007


Saturno

Ora è di nuovo il turno di Saturno. Giovanin mi ha preparato un nuovo pezzo per la mia macchina, è un cilindro con un oculare di 9 mm al suo interno. Queso metodo si chiama metodo telextender per proiezione di oculare. Praticamente l'immagine che si forma è stata ingrandita dal oculare che è all'interno del cilindro. Sinceramente non so che focale possa essere, comunque ci sono delle formule matematiche per ricavarla. Il risultato non è che sia gran che, sembra quasi migliore quella fatta con il Cassegrain 8 mt fatta tempo fa.

2 secondi

Rifrattore 1500mm + telextender

Data: 20/03/2007


La nebulosa Conus - seconda parte

Ecco come promesso la seconda parte riguardante la Cone Nebula e il particolare della "Madonna con Bambino". Sono state fatte 2 esposizioni a 800 ISO di senibilità, una da 1156 secondi, l'altra da 912 secondi. La foto non è a pieno formato ma è stata tagliata. Il cielo era pulito, per tutto il giorno c'è stato vento freddo e ha spazzato la foschia che c'era prima.

Newton 2 mt

Data: 20/03/2007


La nebulosa Conus o Cone Nebula - prima parte

La serata era calma come turbolenza atmosferica ma il cielo era molto molto inquinato dal bagliore delle luci della città che illuminavano le strade. Questa nebulosa è molto diversa da come è venuta in foto, infatti la Conus o Cone Nebula ha dei colori rossi e blu. Uno dei motivi per i quali non è venuta bene è sicuramente il cielo inquinato dalle luci, il secondo è la protezione del mio sensore che tra poco togliero! Mi sta rompendo davvero sta cosa! Nella parte sottostante di questa foto si trova una nebulosa particolare (indicata dalla freccia). Praticamente sembra una sagoma e in particolare della sagoma della Madonna con in braccio Gesù bambino! Purtroppo in questa foto non si vede molto. Prossimamente farò una foto di questo particolare.

Ecco la foto finale elaborata

1570 secondi totali in 3 esposizioni

Newton 2 mt


foto da internet: Gralak.com


Data: 12/03/2007


Il Coronografo

Il Coronografo è uno strumento per osservare la corona soloare. Attraverso un filtro H-alfa a banda stretta (filtro di colore rosso) e occultando con un disco il sole fino al suo contorno si possono scorgere delle protuberamze. Se volete saperne di più c'è wikipedia... quello di Giovanin è un coronografo autocostruito ci sono le foto qui sotto, con delle riprese fatte oggi, nulla di che era per provare lo strumento. Il disco del sole è tagliato perche il sensore della macchina è più piccolo del 135 mm... sempre quella la storia...

Coronografo e spettrografo: coronografo è quello sotto (più lingo) quello che lo sormonta è lo spettrografo, ne parlero più avanti. Nella prima foto c'è Giovanin!


1/125 secondo

1/60 secondo

Coronografo


Data: 4/03/2007


Eclissi totale di Luna

Dopo un pezzo di serata passata in giro in macchina a cercare la casa di un'amica e dopo aver deciso di cambiare per 3 volte la destimazione del locale verso le 11.15 sono partito da Aviano dal California per andare al telescopio dell'Osservatorio per vedere e fotografare la Luna. Quando sono arrivato ormai la Luna era quasi oscurata dall'ombra della Terra. Ma comunque sono riuscito ad ottenere dei bei fotogrammi.
Il primo qui sotto è nel momento di maggior oscuramento, il secondo ormai l'ombra si stava spostando.
La stella che è accanto alla Luna è la 56 Leo (costellazione del Leone). La prossima eclisse totale di Luna visibile dall'Italia sarà il 21 febbraio 2008 verso le 4 di mattina.


15 secondi

15 secondi

Rifrattore 1500 mm


Il cono ormai se ne è andato, doppio fotogramma e poi unito. Per il falcetto 2 secondi, la Luna intera 10 secondi...è una specie di luce cinerea.


Rifrattore 1500 mm

Data: 3/03/2007


Prova lunga esposizione

Esposizione lunga, sono ben 2010 secondi...1-2-3-4-5....33,50 minuti! Direi bene per una macchina che è stata pensata per fotografare campanili, statue e paesaggi. Si pensava che con un tempo cosi lungo la macchina nell'elaborazione del fotogramma avesse problemi. Inceve la mia brava EOS 350D c'è l'ha fatta anche questa volta! A dire il vero abbiamo provato a esporre 30 minuti puntando la stella Sirio, ma avendo poi avuto nell'elaborazione lo spegnimiento della macchina, abbiamo pensato che in quel caso (si presume) data la forte luminosità di Sirio il sensore CMOS sia andato in crisi. Però puntanto delle stelle poco luminose il processore non è andato in crisi. C'è da dire però che se si fa un esposizione di 30 minuti il processore elabora per altri 30 minuti e cosi via... ha solo questo problema non da sottovalutare. Ve la metto come la macchina ha elaborato il file RAW senza intervento mio. Anche perche non saprei come sistemarlo... Foto in presenza della Luna.


2010 secondi

Newton 2 mt

Data: 26/02/2007


La Luna - 2 giorno dopo il primo quarto

Ecco nella sua immensità la Luna vista dal Newton 2 mt!! Sempre causa ridotta area del mio sensore sono stato costretto a fare 2 fotogrammi e unirli successivamente.


La Luna


fotogrammi utilizzati per il montaggio

1/60 secondo

1/60 secondo


Crateri - quello con 2 rocce al centro è il "Cratere di Copernico" leggermente sopra il centro

1/20 secondo

Newton 2 mt + diaframma 150

Data: 26/02/2007


M45 - Pleiadi

Ora è il turno delle Pleiadi o M45 nella Costellazione del Toto. In Particolare la stella Alcyone. Dopo numerosi tentativi di persuadere Giovanin sono riuscito a farmi fotografare abbastanza in alto nel cielo. Non mi fa fotografare in alto perchè cerca di non far sporcare gli specchi interni al telescopio in modo da non rovinare la luminatura per poter fotografare questa estate le famose "3 stelle" che stiamo studiando e che si trovano nella costellazione del Capricorno. Tra l'altro voleva farmi fotografare un'altra stella sempre delle Pleiadi, ma non si ricordava quale fosse (ce ne sono 9). Sono state fatte 2 esposizioni una da 366 secondi e l'altra da 914.


1280 secondi totali

Newton 2 mt

Data: 19/02/2007


Rigel - visto dal Newton 2mt

Rigel al Newton, singola esposizione.


186 secondi

Newton 2 mt

Data: 19/02/2007


Sirio - visto dal Newton 2mt

Sirio è una delle stelle più brillanti che riusciamo a vedere sulla volta celeste. Dista appena 9 anni luce dalla Terra. Se Sirio esplodesse o decidesse di trasformarsi per noi ci sarebbero grossi problemi, ma per fortuna è una stella giovane. E' di colore blu.


643 secondi

Newton 2 mt + Stel

Data: 17/02/2007


Nebulosa scomparsa - Testa della Strega IC2118

Accanto alla stella Rigel si trova un'altra nebulosa, una Nebulosa a riflessione chiamata Testa della Strega. Questa nebulosa viene illuminata dalla luce di Rigel. Purtroppo non siamo riusciti a fotografarla perchè ci siamo accorti che era troppo grande e il nostro telescopio non ci permetteva di localizzarla inequivocabilmente. Siamo riusciti a trovare dei punti che assomigliavano a quelli della nebulosa, vedi foto.
Coordinate di Rigel (05h 14min,declinazione -7) e IC2118 (05h 04min declinazione -8(?)). Poi Giovanin non aveva tanta volgia di cercarla, era anche tardi.


foto da internet

Data: 16/02/2007


NGC 2024 - Nebulosa Fiamma

Sempre nella Costellazione di Orione (ma quante ne ha) si trova la Nebulosa Fiamma. Si trova nella "cintura di Orione" accanto alla stella Alnitak (la prima più in basso delle 3 in fila). Date l'area ristrette del sensore della fotocamera a differenza del formato 135mm, si riesce a fotografare solo la stella Alnitak e la NGC2024, mentre con il 135mm si riesce a prendere anche la Nebulosa Testa di Cavallo insieme alle 2 precedenti. La Testa di Cavallo la fotograferò tra un po singolarmente. NGC2024 è stata elaborata con 2 fotogrammi, uno da 240 secondi l'atro da 746. Qui sotto troverete il file definitivo elaborato.


746 +240 secondi

Newton 2 mt


foto da internet

Data: 16/02/2007


M43 - Nebulosa De Mairan

Sempre nella Costellazione di Orione e subito accanto alla M42 si trova la M43. Una nebulosa ricca di ossigeno che gli da quel colore blu. Notare i ben 1236 secondi di esposizione, 20 minuti di esposizione! Peccato che la nebulossa sia leggermente fuori fuoco...


1236 secondi

Newton 2 mt


foto da internet M42+M43+NGC1979 (gruppetto di stelle), secondo me colori irreali

Data: 16/02/2007


M42 - Nebulosa di Orione da 2 foto

Altro esperimento, unire 2 foto della nebulosa M42 per avere una visione più ampia.



fotogrammi utilizzati per il montaggio

30 secondi

60 secondi

120 secondi

240 secondi

120 secondi

240 secondi

Newton 2 mt

Data: 15/02/2007


M42 - Nebulosa di Orione

Ora si torna a fotografare la Nebulosa di Orione (M42). L'esperimento sta nel moltiplicare i fotogrammi per ottenere un maggior dettaglio dell immagine catturata.



fotogrammi utilizzati per il montaggio

156 secondi

128 secondi

121 secondi

Newton 2 mt

Data: 12/02/2007


Alla ricerca di Rigel B

Questa sera abbiamo deciso di cercare il fratellino di Rigel, Rigel B. La difficolta di questa sera è stata la forte turbolenza e la scarsa luminosità del mirino della EOS 350. Si fotografava anche in presenza della Luna che disturbava pure lei con la sua luminosita. Sono venute fuori delle cose particolari non so a cosa potrebbero essere dovute. Alla fine siamo comunque riusciti ad avere una foto decente di Rigel con Rigel B.

20 secondi


Stranezze di Rigel

3 secondi

3 secondi

3 secondi

Cassegrain 8 mt + diaframma 150 mm

Data: 30/01/2007


Saturno

Ormai ricchi di molta esperienza, sempre con il Cassegin 8mt abbiamo provato a fotografare Saturno.
Un po piccolo ma è riuscito bene.

2 secondi

Cassegrain 8 mt

Data: 26/12/2006


Terza esperienza fotografica astronomia: stelle

Ora si prova a vedere come si comporta la macchina quando si fotografano stelle, abbiamo preso in ad esaminare Rigel (C. Orione), Sirio (C. Cane maggiore) e Betelegeuse (C. Orione).


1/67 secondo - Rigel

1/30 secondo - Sirio

1/30 secondo - Betelegeuse

Cassegrain 8 mt

Data: 25/12/2006


Seconda esperienza fotografica astronomica: il nucleo della nebulosa M42

Con il Cassegrain di 8 mt dell' Osservatorio ci siamo messi a testare la mia CANON EOS 350D (non modificata per l'astronomia) sul nucleo della Nebulosa di Orione per vedere se il test eseguito da Buil fosse realistico, e anche per vedere per quanti minuti la digitiale riusciva a tenere senza che si spegnesse o desse qualche errore di qualche tipo.
PS: Giovannin non aveva voglia di guidare il telescopio e quindi sono venute mosse. Telescopio pilotato solo dai motori.


60 secondi

120 secondi

240 secondi

Cassegrain 8 mt

Data: 25/12/2006


Prima esperienza fotografica astronomica

Di certo non si poteva che cominciare con la Luna. C'era molta turbolenza questa sera e si faceva fatica a fotografare correttamente. Infatti è venuto fuori in vero cesso! Tutte le foto sono venute mosse e tra l'altro si sono depositate un casino di polveri sopra il vetrino del sensore della macchina digitale!


Cassegrain 8 mt

Data: 25/12/2006