La regione di Nagano ha una superficie e abitanti che sono il doppio di quella del Friuli Venezia-Giulia. E' una regione montuosa ed è ricca di impianti sciistici. Nel 1998 si sono svolti i "Giochi Olimpici Invernali" che ricordo d'aver seguito parzialmente ormai 12 anni fa. In giro si vede ancora il logo dei giochi olimpici sulle varie strutture usate per i giochi. Mi sono recato in questa regione con la famiglia della mia amica (anche i giapponesi vanno in vacanza) per 3 giorni. Abbiamo alloggiato in un albergo vicino la città di Nagano in un paese che si chiama Chikuma.

Autostrada giapponese

In questo lungo viaggio ho potuto vedere come sono le autostrade nel periodo di ferie e ho potuto fare un confronto con le nostre.
Osservazioni:
- La società autostrade giapponese per incentivare l'uso delle autostrade fa pagare qualsiasi tragitto, anche da nord a sud, solo 1.000¥ (sono quasi 8€). Direi un'idea fantastica.
- Esteticamente sono identiche, il senso di marcia è invertito.
- Se succede un'incidente sui navigatori satellitari che sono nelle auto appare il simboletto, così uno sa dov'è l'incidente e si comporta di conseguenza.
- Se ci si ferma in un "Autogril" per una sosta o pasto, una volta entrati si va davanti ad una macchinetta e si sceglie il cibo e la bevanda, si paga e poi si va al bancone con lo scontrino a ritirare la pietanza/bevanda.

Wasabi

Nella regione di Nagano c'è una zona famosa per la produzione di Wasabi. Per chi non lo sapesse è una salsa piccante.
Queste foto sono state fatte nei pressi della città di Azumino. Spero che la posizione si corretta...
Come potete vedere le coltivazioni di Wasabi sono all'interno di fiumi, mi hanno spiegato che il terreno deve essere sempre umido ma l'acqua non deve stagnare a differenza dei campi di riso che hanno bisogno di acqua quasi stagnante).

Highslide JS Highslide JS Highslide JS



Montagna

I sentieri delle montagne giapponesi sono abbastanza semplici da percorrere salvo poi salire in cima che li allora è un po più difficile. I sentieri non sono proprio dei veri sentieri sulla roccia ma si cammina sopra delle tavole; ci sono 2 file di tavole, una per chi sale e l'altra per chi scende.
Arrivati in cima c'era questo piccolo laghetto e ricordo bene il vento freddo che c'era. Sul cucuzzolo della montagna si trova una specie di lapide con accanto un tempietto in pietra (vedi penultima foto), mi hanno spiegato che è un segno religioso che indica che lì si trova dio, penso che dia anche il nome alla montagna.
Piccolo confronto con la nostra cultura: anche noi facciamo la stessa cosa ma mettendo una croce, trovo davvero curiosa questa usanza che abbiamo in comune con quella shintoista.
Anche se tra l'Europa e il Giappone ci sono quasi 9.000 chilometri entrambe le religioni hanno avuto la stessa idea.


Mappa della montanga:
Highslide JS

Highslide JS Highslide JS Highslide JS
Highslide JS Highslide JS
Highslide JS Highslide JS


Parco degli orsi

Molto interessante è questo parco, che fa parte di una zona ricca che laghi chiamati "degli orsi" perché è anche una zona dove vivono numerosi orsi. Per fortuna non ho avuto il piacere di incontrarli. Ci sono vari sentieri più o meno lunghi che attraversano il parco. I laghetti che si incontrano sembrano più degli stagni paludosi più che dei laghi a differenza che non ci sono molte zanzare...

Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS
Highslide JS Highslide JS Highslide JS



Ueda

Questa città è famosa per il Sakè. Mi piace Ueda perchè c'è una zona ancora con antiche case giapponesi.
Qui sotto potete vedere la mappa con i luoghi importanti che si trovano in questa città. La mappa è in giapponese.
Una cosa simpatica di Ueda è che quando il semaforo dei pedoni diventa verde si sente una musichetta. Mi piace Ueda è una bella cittadina!

Highslide JS Highslide JS

Il Sakè di Ueda

Sinceramente a me il Sakè piace, ci sono molti tipi e ho potuto degustrane molti nel negozietto dove siamo andati ad acquistarli. In linea di massima il gusto assomiglia a quello di una grappa. Ci sono Sakè con un gusto forte e uno più leggero e dolce. C'è ne sono per tutti i gusti. Bhe, si, ammetto che ero un po brillo una volta uscito... penso di averli assaggiati quasi tutti.
La palla che vedere (nella seconda foto) si trova sopra l'ingresso di tutti i negozi di Sakè. Oltre ad indicare che li si può acquistare il Sakè ha anche un'altra funzione. Si chiama "sugitama" o "sakabayashi" e non altro che una sfera fatta con dei rami di un tipo di albero che cresce qui in Giappone. Quando viene appesa è di colore verde e significa che il Sakè dell'anno in lavorazione. Con il passare del tempo si seccata e quando si seccato completamente indica che la fase di fermentazione del Sakè è terminata ed pronto per essere aquistato e bevuto.
In questo negozio si possono trovare anche tazzine o contenitori per Sakè.

Highslide JS Highslide JS Highslide JS

Qui il depliant del negozio con tutti i tipi di Sakè disponibili (giapponese 2,2MB)

Le foto di alcuni oggetti acquistati al negozietto del Sakè.
Alcune foto sono storte, le ho fatte apposta cosi per dare una sensazione del movimento delle onde. Lo sfondo è una famosa opera di Hiroshige un'artista di Ukiyo-e intitolara "Mare in tempesta sugli scogli presso Awa". Quando sono stato al Museo Edo ho preso un tessuto con disegnata l'opera. Per maggiori info c'è sempre Google....
Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS
Highslide JS Highslide JS



Castelli

Anche qui in Giappone per difendersi usavano dei castrelli e ho potutto visitarne 2. una a Ueda e l'altro a Matsumoto.

Castello Matsumoto
Castello Ueda

Tutte le zona di Nagano: